Testimonianza di Antonio Scarano

Mi chiamo Antonio ho 52 anni

Dire ciò che ha fatto Gesù nella mia vita richiederebbe molto spazio, poiché egli ha compiuto cose grandi nel corso della mia vita, ha guardato la mia famiglia nelle sventure e nelle malattie, mi ha sostenuto nel lavoro e mi ha aiutato nell’ acquisto della mia casa, aiutandomi materialmente attraverso dei fratelli e delle sorelle, ha provveduto al mio benessere materiale e spirituale . Dire che è un padre amorevole misericordioso verso me, è troppo poco. Questi motivi mi hanno spinto a testimoniare di come ho ricevuto la sua grazia.

Ero considerato da tutti  “un bravo ragazzo” come si dice, mi sforzavo di fare buone opere, per far piacere a Dio e tutte le domeniche mi recavo in chiesa. Nello stesso modo facevo ciò che pensavo ritenendolo giusto. Leggevo spesso la Bibbia prima di dormire, poiché lo consideravo un libro importante. Molte volte mi rivolgevo a Dio con parole dirette senza recitare le preghiere che mi avevano insegnato da piccolo. Tutto questo però non contribuiva ad una soddisfazione della vita, anzi più andavo avanti e più in me entrava l’insoddisfazione di quella vita. Tutto questo fino a 29 anni finche  un giorno mentre ero al lavoro  mi fu presentato Gesù il Salvatore del mondo in modo diverso di come ero stato abituato a sentire fino ad allora. Non avevo fiducia in quell’uomo ma le sue parole erano giuste e mi misi sulle difensive, cercavo di resistere a quel messaggio d’amore e di giustizia che mi veniva presentato. Incominciò in me un’elaborazione del mio modo di credere in Dio, e presi coscienza per la prima volta che il mio rapporto con Dio era solo egoistico. Iniziai ad avere sfiducia nell’uomo religioso e apparente, e cominciai a fare ciò che piaceva a Dio senza riserve ricercando i veri cristiani. Dopo un po’ mi feci dare l’indirizzo della chiesa evangelica A.D.I del mio paese, e dopo un mese  circa, una domenica mattina, mi recai in quel luogo, con la premessa che, se non avessi sentito la presenza di Dio, me ne sarei andato. Ma proprio quella mattina Dio mi parlo personalmente con la sua parola tramite il pastore, e subito mi sentii una nuova persona gioiosa, rinfrancata, rinnovata, non vi erano dubbi egli mi amava di un amore che io non sapevo spiegare, mi sentii suo figlio e il peso dei miei peccati e delle mie trasgressioni erano sparite. Si, ero un uomo nato di nuovo e quel Gesù era entrato amorevolmente nella mia vita, donandomi pace e gioia. Molti anni sono passati ma il ricordo di quel giorno è sempre vivo. Da quel momento Dio ha iniziato un’opera su di me che porterà sicuramente a compimento. Tutto dipende da me e io desidero essere come Lui mi vuole. A Dio solo va la gloria in Eterno. Amen!