Testimonianza di Amedeo Nordino

Mi chiamo Amedeo e vivo a Torre del Greco. Vi racconto la mia esperienza di “una vita trasformata in Cristo”. Nel 2001 avevo 17 anni, quando ebbi una profonda crisi d’identità. Ho vissuto l’adolescenza, abbastanza tranquilla, ma mi accorgevo che tutte le cose che speravo e  che sognavo di realizzare si tramutavano in delusioni. Cercavo soddisfazione fumando spinelli, ubriacandomi oppure, ponendo fede nelle amicizie e mettendomi alla ricerca di una fidanzata; ma tutto ciò non riusciva a colmare l’immenso vuoto che avevo dentro di me. Iniziai ad aver paura del domani, per la scuola, per un lavoro insomma il futuro spaventava la mia vita ed ogni giorno volevo affrontarlo sempre meno. Ricordo che mi chiudevo nella camera e sotto le coperte piangevo di nascosto, e riuscivo a nascondere molto bene il dolore e l’angoscia che avevo dentro di me. Mi rivolsi ad uno psicologo per cercare di uscir fuori da tale problema ma stavo ancora più male, e, non mi accorgevo che stavo per toccare il fondo fino a quando non meditai il suicidio . Pensavo che ponendo fine alla mia esistenza avrei risolto ogni problema. In quel periodo ero al IV anno delle scuole superiori,  e molto spesso andavo a studiare da una mia amica di classe, figlia di credenti, ed  io mi confidai con lei dei miei problemi. Lei iniziò a parlarmi di Gesù e m’invitò a partecipare ad una riunione di culto. In un momento particolare lei mi disse: ”Io conosco un Gesù Vivente che può risolvere il tuo problema”.

Accettai l’invito e venni in chiesa e mi ricordo che mi sentii subito libero di rivolgere a Dio il mio grido di dolore, in preghiera. Durante le prime volte sentivo una voce dentro di me che diceva: ”Vai avanti non temere perché io sono la Verità”. La mia vita sembrava non avere più possibilità, mi sembrò l’ultima spiaggia, ma finalmente era quella giusta. Dopo qualche mese la mia vita cambiò totalmente, mentre pregavo sul mio letto e chiedevo di essere liberato dall’ansia e dai miei problemi mi sentii così pieno di peccati e triste e dissi: Signore se tu veramente sei quel Gesù che salva e dona pace e gioia (come dicono questi Evangelici), fallo sentire anche a me e perdona i miei peccati. Il Signore mi fece nascere di nuovo (Giovanni 3: 3), in altre parole mi salvò mi diede una nuova vita in Cristo e quella sera Egli inondò la mia vita con la sua presenza ed il mio cuore sentì una gioia ed una pace che non immaginavo.  Poi feci il Battesimo (Marco 16: 16) in acqua come dimostrazione e testimonianza di ciò che era avvenuto dentro di me, in altre parole la salvezza in Cristo Gesù. Dopo un anno il Signore mi battezzò con lo Spirito Santo (Atti degli Apostoli 2). Dio è con me in ogni situazione nei momenti di difficoltà, nelle gioie e nelle prove come disse Gesù: “ Io sarò con voi fino alla fine dell’età presente.  A DIO SIA LA GLORIA