Camillo Russo (1901 – 1984)

Camillo Russo nacque ad Ogliara di Salerno il 7 Ottobre 1901. Egli accettò il messaggio dell’Evangelo, che gli fu annunziato dal fratello Domenico Gaeta, nel 1923. Testimoniò della sua fede in Cristo con il battesimo in acqua e realizzò anche il battesimo nello Spirito Santo. Fino al 1935 curò le riunioni spirituali ad Ogliara di Salerno in un locale della propria abitazione, dove il Signore salvò diverse persone, tra cui il fratello Aurelio Pagano. 
Nel 1928 il fratello Camillo Russo raggiunse Roccadaspide (SA), dove il Signore chiamò un gruppo di credenti, e nel 1931, insieme con il fratello Fioravante Consoli, raggiunsero Matinella di Albanella. Dal 1939, mentre infieriva la persecuzione contro i credenti di fede evangelica, il fratello Camillo Russo fu arrestato per possesso di Bibbie, innari ed opuscoli e la seconda volta fu associato al carcere di Poggioreale. Nell’ultimo assalto del regime contro i pentecostali, anche sua moglie Laura Pagano fu arrestata nel Giugno del 1943. Nel dopoguerra il fratello Camillo Russo con la sua famiglia si trasferirono a Firenze e curò la comunità di Prato fino al 1975. Il Signore lo chiamò nella casa del Padre il 13 Luglio 1984.